Il Mulino delle Pile: il più famoso d'Italia

Il Mulino delle Pile: il più famoso d’Italia

Condividi su

Fonte foto: Visit Tuscany

Non importa quale sia la tua età o a quale generazione appartieni, perché alla domanda: “Ti piacerebbe vivere in un mulino?” la tua immaginazione ti porterebbe sempre a quel mulino, quello dello spot pubblicitario dei biscotti, ed un sorriso involontario si materializzerà sul tuo volto.

E se ti dicessero che quel mulino esiste davvero e vi si può addirittura soggiornare? Ebbene sì, il mulino più famoso d’Italia si trova in Toscana, precisamente a Chiusdino in provincia di Siena. Oggi è un bellissimo agriturismo chiamato: “Il Mulino delle Pile”. È visitato da tantissimi turisti, provenienti anche dall’estero.

La sua costruzione risale al XIII secolo, voluto dai Monaci dell’Abazia di Serena, fu utilizzato in un primo momento per la lavorazione del grano, successivamente pure per la sodatura delle stoffe, ovvero, quella procedura tramite la quale si riusciva a dare lucentezza alle stoffe tramite l’utilizzo della soda caustica. Questo trattamento avveniva grazie al lavoro della grande ruota idraulica che permetteva alle grandi pile di pietra di battere sui panni per potere eseguire il trattamento con la soda. Da qui il nome: “Mulino delle Pile”.

L’agriturismo è aperto tutto l’anno, pure nei giorni festivi. È attrezzato di una grande piscina ed offre la possibilità di organizzare banchetti, matrimoni e cerimonie di ogni genere. Per chi cercasse qualcosa di più intimo, all’interno del mulino ci sono tre luoghi molto ricercati e di atmosfera. Il primo è “l’Antica Cucina” con al centro un maestoso camino tipico dello stile delle vecchie case di campagna, ti regalerà un viaggio nel passato. Il secondo luogo, è “La Torre”, un tempo il nucleo del mulino, oggi adibita a biblioteca, dispone anche di svariati giochi da tavola per l’intrattenimento. Per ultimo ma non meno affascinante dei primi due: “La Vecchia Macina”, ovvero un ristorante dove potere degustare piatti tipici locali.

Oggi il mulino non è più “bianco”, è stato rivestito in pietra, ma questo non renderà meno affascinante e suggestiva la visita ed il pernottamento a chi avesse voglia di sognare ad occhi aperti.

Non resta altro che aprire quel cassetto e tirare fuori quel sogno di trascorrere qualche giorno in uno dei luoghi più desiderati d’Italia. La nostra Italia delle meraviglie.


Condividi su