Buon compleanno Ben Stiller

Buon compleanno Ben Stiller

Condividi su

È un personaggio poliedrico, ammaliante, che sa farsi amare e odiare allo stesso tempo. Un personaggio che ci ha accompagnato negli anni in tantissime commedie e non solo, di chi stiamo parlando? Di Ben Stiller, che oggi compie ben 57 anni!

Con la sua personalità, i suoi personaggi e la sua versatilità Ben non dimostra per niente la sua età e quando interpreta un personaggio ci si immedesima così tanto da renderlo originalissimo e credibilissimo.

La commedia nel sangue

La genetica ci ha messo del suo, perché Ben Stiller infatti, è figlio di una coppia di celebri commedianti, Jerry Stiller e Anne Meara, ebrei newyorkesi con radici europee, attivissimi per decenni fra cinema, TV e palcoscenico.

Cresciuto nell’ambiente dello show business, Stiller non tarda infatti a mostrare la propria propensione per la recitazione, la regia, il cabaret e le imitazioni.

Nel 1987 gira The Hustler of Money, un cortometraggio parodia del film di Martin Scorsese Il colore dei soldi, che gli fa guadagnare la stima dei produttori del Saturday Night Live.

Nello stesso anno arriva il primo ruolo nel mondo del cinema, in una pellicola del calibro de L’impero del sole, diretto da Steven Spielberg. Ma sono le doti brillanti di Stiller che, all’inizio degli anni Novanta, gli fanno ottenere un ingaggio con MTV, da qui l’approdo sulla Fox, nel 1992, con un programma di sketch comici dal titolo The Ben Stiller Show, per il quale ottiene persino un Emmy Award.

Classifica dei 5 film più iconici di Ben Stiller

Tutti pazzi per Mary (1998)

Al fianco di Ben Stiller troviamo Cameron Diaz, in questo film che ha cambiato completamente la vita di Ben all’età di trentadue anni, catapultandolo nell’Olimpo delle star più quotate di Hollywood. Scritto e diretto dai fratelli Farrelly, Tutti pazzi per Mary è stato uno dei più strepitosi successi di fine millennio, con trecentosettanta milioni di dollari d’incasso, ottanta milioni di spettatori in tutto il pianeta e una sorprendente popolarità, dovuta principalmente al ritmo brillante e all’umorismo di grana grossa, tipico dei Farrelly.

Zoolander (2001)

Uno dei più iconici e indimenticabili, con la sua espressione diventata un vero e proprio stile.

In questo film Ben Stiller non solo è protagonista, ma anche produttore e co-sceneggiatore.

Le sorti di questo film però non sono andate subito bene, perché purtroppo è uscito in America poco dopo l’attacco alle torri gemelle, ma successivamente, soprattutto dopo qualche anno, come ancora oggi è diventato un vero e proprio film di successo, tanto che ne è seguito il 2.

Tutto ha origine dal personaggio Derek Zoolander, modello vanesio dalla bizzarra acconciatura e di impressionante stupidità, interpretato da uno Stiller simpaticamente sopra le righe al fianco del suo amico e collega Owen Wilson, nei panni di Hansel McDonald, l’acerrimo rivale di Zoolander.

Questo film è pieno di gag e di tormentoni, come il motto “bello bello bello in modo assurdo” e pieno zeppo di comprimari celebri e di camei di lusso, come ad esempio David Bowie!

 Una notte al museo (2006)

Un film che personalmente ancora ora riguardo più che volentieri è proprio Una Notte al Museo sarà complice il fatto che amo i musei e l’idea di passarci la notte, mi è sempre piaciuta, per non parlare poi del fatto che i suoi “abitanti” si animano, ma questo film secondo me è davvero tra i più belli interpretati da Ben.

Ammetto che la presenza del mitico, unico e indimenticabile Robin Williams fa la sua parte.

Il film parla di Larry Daley un padre divorziato che vive di precariato a New York. La situazione poco stabile dell’uomo non giova ai già difficili rapporti col figlio Nick, che ha dieci anni e vive con la madre.

Finalmente il giovane trova lavoro come guardiano notturno al Museo di Storia Naturale. Un impiego semplice, a detta dei tre anziani predecessori di Larry, Cecil, Gus e Reginald che stanno per andare in pensione.

Tropic Thunder (2008)

Altro fil epico con un cast da paura, tra cui anche il nostro festeggiato Ben Stiller.

Jay Baruchel, Brandon T. Jackson, Ben Stiller, Robert Downey Jr., Jack Black e Steve Coogan, ecco gli attori sul set del film Tropic Thunder.

Tropic Thunder, divertente satira cinematografica del tutto folle e sopra le righe, sulle orme delle classiche parodie di Mel Brooks, è infatti una scatenata sarabanda di gag e di invenzioni  che ruotano attorno ad un “film nel film”.

Tropic Thunder è infatti il titolo di un dramma sulla Guerra del Vietnam che vedrà protagonisti Tugg Speedman (Ben Stiller), star in declino in cerca del sospirato rilancio a Hollywood, dove viene puntualmente deriso per le sue limitate capacità attoriali; Jeff Portnoy (Jack Black), un rozzo comico con problemi di droga; e Kirk Lazarus (Robert Downey Jr.), attore pluridecorato che pratica il metodo Stanislavskij in maniera fin troppo paranoica.

La presenza di irresistibili comprimari, come Nick Nolte, Matthew McConaughey, Bill Hader e un irriconoscibile Tom Cruise, hanno permesso a Tropic Thunder di diventare l’ennesimo campione d’incassi nella carriera di Ben Stiller.

I sogni segreti di Walter Mitty (2013)

A differenza dei ruoli in Zoolander e Tropic Thunder in cui Ben Stiller si era sbizzarrito con un approccio più demenziale e volutamente sopra le righe, qui il comico newyorkese ha diretto e interpretato un film dal registro completamente diverso, in cui ha scelto di mettere in secondo piano la sua verve, per prestare il volto invece ad un personaggio con cui ciascuno spettatore potesse identificarsi: Walter Mitty.

Un impiegato della gloriosa rivista Life, il quale fugge dalla sua esistenza spesso noiosa e piena di frustrazioni ad una “vita sognata” a occhi aperti.

Remake della pellicola Sogni proibiti, I sogni segreti di Walter Mitty è un’opera sui temi della riscoperta di sé stessi, della “seconda occasione” e del coraggio di mettersi alla prova; una pellicola dalla struttura semplice e schematica, ma senz’altro di grande presa emotiva.

Affiancato da una deliziosa Kristen Wiig e da fuoriclasse del calibro di Shirley MacLaine e Sean Penn.

Insomma, le pellicole in cui vediamo Ben Stiller sono davvero tantissime, tutte degne di nota. Queste sono le 5 più iconiche, ma il mio consiglio in questo giorno speciale è quello di fare un tuffo nel passato ripercorrendo tutto il percorso che ha portato questo grande attore dove è oggi.

Buon compleanno Ben!


Condividi su