Petit Rhun, Saint Vincent in Valle d'Aosta

Architettura tipica in Valle D’Aosta: ci troviamo a Petit Rhun

Condividi su

In Valle d’Aosta, nella regione più a Nord-Ovest del territorio italiano, esistono località innegabilmente meravigliose non solo per gli incredibili paesaggi che offre, ma anche per ricchi ed affermati luoghi di cultura, di immensi spazi naturali e tradizioni storiche.

È questo il caso di Saint-Vincent, comune di poco più di 4400 abitanti situato nella Valle d’Aosta orientale, ed in particolare della sua piccolissima frazione di Petit Rhun. Questa località è soprannominata dai più come: “La Riviera delle Alpi“, principalmente per la sua vocazione turistica, ed è nota a livello internazionale per la mitezza del suo clima accompagnato dalla presenza di una vegetazione tipica delle aree mediterranee come ulivi o pini domestici.

La posizione favorevole, condita da maestosi paesaggi collinari e di montagna, fanno di questo luogo una combinazione di fattori che l’hanno resa una fortunata meta turistica ancora oggi molto apprezzata. Tra i luoghi di interesse sono assolutamente da segnalare le terme ed il Casinò, che hanno ospitato negli anni personalità illustri e congressi di prim’ordine. Andando inoltre più in profondità, è possibile trovare Petit Rhun, frazione che conserva un’anima popolare e tradizionale all’interno della basta collina, le cui testimonianze architettoniche sono uno dei fattori di maggior impatto visivo e culturale dell’intera regione.

All’interno della frazione, infatti, vi sono architetture romaniche, scarne e massicce, che conferiscono maestosità al luogo e una sensazione di sicurezza anche solo dall’esterno.

Le pochissime abitazioni di questo caseggiato offrono, oltre che scorci paesaggistici unici, anche strutture di notevole interesse che si scontrano con l’architettura dei moderni edifici del borgo di Saint – Vincent: dal modernissimo Municipio o la Casa da Gioco e le terme in contrapposizione con la alla Chiesa Romanica. Proprio a Petit Rhun, inoltre, è presente un affresco su cui appaiono, sebbene corrosi e danneggiati dal tempo, corrosi e danneggiati dal tempo, una Vergine Nera, un Giovanni Battista e un bellissimo San Vincenzo, con grande grappolo d’uva nelle mani. Insomma, questa maestosa alternanza di modernità e tradizione, conferisce a questa località un valore unico nel suo genere, assolutamente consigliato per chi è alla ricerca di una vacanza tranquilla, lontana dal mondo e circondato di cultura e spazi aperti.


Condividi su