Chiedimi se sono felice: 20 anni di frasi cult

Condividi su

Prendi tre amici di vecchia data, un doppiatore di poco conto, una comparsa alla scala ed un manichino vivente in un centro commerciale, tutti e tre accomunati dalla passione per il teatro ed il sogno di mettere in scena il Cyrano de Bergerac. Mixa una buona dose di amore, amicizia e tradimento, sui pezzi più famosi di Samuele Bersani ed ecco che ottieni uno dei film cult del cinema italiano.

 

Aldo, Giovanni e Giacomo, dopo “Così è la vita” e “Tre uomini e una gamba il 15 dicembre 2000 escono nelle sale italiane con “Chiedimi se sono felice”. 20 anni oggi dalla prima proiezione, 20 anni di riproduzioni tv, con un grande riscontro di ascolti ogni volta che viene riproposto. Una comicità leggera, intelligente e mai volgare, che racconta l’amicizia e l’amore, tra canzoni e frasi cult. 

Ecco le 5 scene più belle e memorabili:

 

 

1. Teorema

 

Giacomo, apprende le regole base dell’uomo alfa in amore. Aldo, con la speciale collaborazione di Marco Ferradini e la sua “Teorema” fornisce le linee guida da seguire durante l’appuntamento a cena con l’amica di Silvana, la fidanzata che Aldo vorrebbe lasciare a tutti i costi.

Ma fuori dal letto?” “Nessuno è perfetto” “NESSUNA PIETÀ Nessuuuna pietà!

 

 

 

 

2. I provini

 

Trasferiti nel loft ed intenzionati a mettere in scena il Cyrano de Bergerac, i tre organizzano dei veri e propri casting, per selezionare gli attori che li aiuteranno a realizzare il loro sogno teatrale.  

Ho lavorato con Albertazzi” “Però, Albertazzi, il grande Albertazzi, il grande e irreprensibile Albertazzi, mamma mia. Non sapevo che facesse anche teatro!

 

 

 

 

3. Spaccacuore

 

Giovanni, appena mollato dalla fidanzata, Marina, torna nel “loft open space” e si lascia consolare da Aldo e Giacomo. Risultato? Affronterà la più grande paura, quella di volare per Francoforte per raggiungere la sua amata.

Giovanni dai, son cose che si dicono” “Eeeeh cose che si dicono…” “Senti Giovanni, peró non c’é bisogno di ripetere tutto quello che dico, il dialogo é fatto di botta e risposta” ”Eeeeh Botta e risposta…

 

 

 

 

4. Il tradimento

 

Durante le prove del Cyrano, Giovanni scopre il doppio tradimento: quello della sua fidanzata e del suo amico Giacomo. Un bacio che romperà la magia teatrale, e non solo, dei tre amici.

Un bacio è un apostrofo rosa tra le parole Franco e Forte

 

 

 

 

5. Riconciliazioni?

 

Sono passati anni dal litigio che ha posto fine all’amicizia tra i tre. L’occasione di rivedersi la offre Aldo, in punto di morte, in Sicilia. Giovanni, Giacomo e Marina intraprendono un lungo viaggio in treno e tornano a scambiarsi le prime parole.

Un po’ di cochina?” “Bella freeesca, è andata giù che è un piacere

 

 

 

 

Niente spoiler per chi incredibilmente, dopo 20 anni, non ha ancora avuto modo di vedere “Chiedimi se sono felice”,  un film che è un concentrato di comicità, delicatezza ed amicizia, raccontato magistralmente da chi l’amicizia la conosce davvero,  Aldo Giovanni e Giacomo.

 

 

 

 


Condividi su