Teatri greci in sicilia

I teatri greci in Sicilia: architettura e intrattenimento si incontrano

Condividi su

Nel meraviglioso scenario siciliano, dalle coste della maestosa isola fino all’entroterra più nascosto, sono presenti alcune delle strutture architettoniche più influenti e spettacolari della storia dell’Antica Grecia. Gli edifici, oggi adibiti a ospitare rappresentazioni teatrali o altri generi di spettacolo, come concerti ed eventi musicali, letture di poesie, opere liriche o addirittura spettacoli di danza, hanno tutti date di costruzioni differenti ovviamente, ma condividono l’appartenenza ad oltre 2 millenni fa, prima della nascita di Gesù di Nazareth. Molte di queste strutture furono appartenenti alle più influenti poleis dell’isola e furono particolarmente influenzati dall’arte e dall’architettura ellenica. Tra i numerosi teatri rinvenuti in Sicilia, troviamo il Teatro di Agira, il Teatro di Eraclea Minoa, o il Teatro di Segesta, tutti spettacolari ed immensi spazi ad oggi alle volte ancora utilizzati.

Sebbene siano tuttora presenti numerosi teatri nella zona, è stata accertata anche la presenza di altri teatro greci, attestati da tantissime fonti ma mai rinvenuti, ed altri ipotizzati e mai documentati con certezza. La colonizzazione delle popolazioni greche in Sicilia viene fatta risalire al lontano Ottavo secolo avanti Cristo, e fin dalle prime epoche vennero costruiti ampi spazi destinati alle rappresentanti teatrali, a fare da cornice e contorno alle famose maschere degli attori ed alle trame politiche o comiche degli spettacoli. Ogni teatro ha una composizione a sé e racchiude una storia unica, sebbene condividano tra loro una struttura in termini di dimensioni ed i materiali di costruzione abbastanza simili: i più grandi raggiungono circa i 100 metri di ampiezza anche grazie alla cavea (ed alcuni addirittura superano questa misura) mentre i più piccoli non raggiungono i 50 metri.

Uno dei teatri greci in Sicilia ad oggi meglio conservati è il Teatro di Segesta, un teatro greco dell’antica città di Segesta sito nell’area archeologica di Calatafimi Segesta, un piccolo comune situato nella provincia di Trapani. Questo splendido teatro sfrutta una scenografia spettacolare, con uno splendido panorama del mare e delle colline che si stagliano frontalmente. Costruito intorno al terzo secolo avanti Cristo, a livello di architettura segue i dettami greco-ellenistici, con l’utilizzo di blocchi di calcare locale. La cavea, a differenza degli altri teatri tipici, non poggia direttamente sulla roccia bensí è costruita e sorretta da muri di contenimento. È in grado di contenere oltre 5000 persone.
In generale, i teatri greci della Sicilia antica garantiscono uno scenario unico ed irripetibile: visitarli oggi potrebbe una splendida soluzione per l’ultimo periodo di queste vacanze estive.


Condividi su