S.O.N.O. un libro di Benedetta Frezzotti

S.O.N.O. di Benedetta Frezzotti da Ottobre in libreria

Condividi su

S.O.N.O. è il libro di Benedetta Frezzotti, reso realtà grazie alla casa editrice Piuma, disponibile nelle librerie italiane dal 5 ottobre. Un libro  progettato per attrarre i ragazzi, che tratta il tema dell’inclusione e della tematica sempre più attuale dell’immigrazione. 

Un po’ di Benedetta Frezzotti

Da sempre attratta dall’arte, ma soprattutto interessata ai bambini e ai ragazzi, Benedetta è un’illustratrice freelance, ha collaborato con ArtAttack Magazine e con diverse agenzie di pubblicità.  Nel 2011, Benedetta Frezzotti ha preso un master in Metodologia Bruno Muneri, grazie alla tesi didattica sul cinema di animazione per bambini. A cura di questi ultimi, ha fondato l’UFFA, ossia un film festival ideato per i film realizzati da bambini al di sotto dei 6 anni. Ha creato anche diversi laboratori creativi per Ferrero, Disney, FIAT e tanti altri colossi. È stata docente di illustrazione per app e dispositivi mobili presso l’Istituto Europeo di design di Milano, tenendo anche dei corsi per gli educatori di nidi del Piemonte all’Università degli studi di Torino. Tiene con regolarità corsi e webinar sull’illustrazione in giro per l’Italia.

S.O.N.O. un libro di Benedetta Frezzotti

Le sue opere

L’autrice tra il 2015 e oggi ha pubblicato quattro applicazioni a contenuto didattico:

Indovina cos’è, da bambino a bambino, pubblicato da Edizione Piuma. 

+ – x :, pubblicata sulla piattaforma didattica e-Dook, un dizionario visuale e interattivo delle quattro operazioni matematiche. Uno strumento per insegnanti che lavorano in contesti multietnici.

Lost in translation Comics, edicola digitale del fumetto crossmediale Lost in Translation, storie di didattica interculturale e altri disastri.

– Nel settembre 2019 è uscito Le mie Stories per Edizioni Piuma, libro di narrativa sulla fotografia e l’uso consapevole di Instagram.

– Mentre a maggio di quest’anno ha curato per Pearson un percorso multimediale di animazione dei classici della narrativa mondiale appositamente studiato per gli alunni della scuola primaria, associato al più classico “libro per le vacanze”.

– A ottobre, invece, è uscito “S.O.N.O.”, il primo libro, di cui è curatrice e creatrice, della collana AKAbook dedicata ai lettori dai 10 anni in su con difficoltà nella comprensione della lingua italiana grazie a un metodo appositamente studiato.

Edizioni Piuma

La casa editrice indipendente come fine ultimo ha quello di attrarre il più possibile i giovani lettori per accompagnarli nella crescita attraverso la pubblicazioni di romanzi di fantascienza e distopia per i ragazzi.

Trama 

Tutto nasce dalla scomparsa di alcuni ragazzi in città e da un giovane ragazzo thailandese emigrato in Italia, Somchai, che a scuola viene preso in giro e catalogato come “ragazzo problematico”. Vediamo tutta la difficoltà dell’adolescenza misto alla difficoltà di vivere in un paese che non vede come casa propria. Anche il protagonista sparisce senza però destare la preoccupazione degli altri. Sulle tracce sue e dei ragazzi scomparsi interviene un gruppo di “particolari” detective, come il suo amico Omar, il suo compagno di classe Mohamed e l’anziana signora Aicha. A rivelarsi essenziale per le ricerche sarà invece Himani, una giovane modellatrice 3d, appassionata di fumetti, che senza saperlo si ritrova coinvolta nel mistero delle sparizioni. 

“S.O.N.O”

Il libro dell’edizione Piuma, dal 5 ottobre può essere acquistato nelle librerie da tutti. Un’opera nata per i ragazzi stranieri, adatta alla loro età e scritta con vocaboli più semplici per accedere meglio alla lingua e favorire meglio anche l’integrazione e i rapporti interculturali. Anche le pagine hanno delle facilitazioni grafiche per seguire meglio il senso del testo. L’autrice ha dichiarato:

’S.O.N.O.’ per me è due cose ugualmente importanti primo, è una storia sulla ricerca di identità e del proprio posto nel mondo, racconta un momento difficile come l’adolescenza in cui ci sentiamo meno protetti dagli adulti intorno a noi, che coincide con il trasferimento dal paese natale all’Italia, rendendo tutto ancora più intricato.

Secondo, è l’inizio di un’avventura anche per me: non è solo il mio secondo libro, è anche il primo della collana AKAbook, un progetto molto voluto da me e, credo, anche da Edizioni Piuma, con una valenza sia sociale che una visiva sperimentale, sia nella sua versione cartacea che digitale e che mi vede non solo tra gli autori ma curatrice e di fatto responsabile della produzione degli ebook.

E proprio grazie alla linea editoriale AKAbook, con l’aiuto di edizioni Piuma si da il via a una nuova avventura rivolta in particolar modo ai giovani e alla loro voglia di integrarsi. 


Condividi su