surf in italia

Un viaggio in Italia all’insegna del Surf

Condividi su

La maggior parte delle persone d’estate sperano di godersi giornate di sole e zero nuvole all’orizzonte. C’è però una fetta di paese che invece non fa altro che controllare venti, mareggiate e che non vede l’ora di sfidare il mare agitato per dominare le sue onde potenti. Chi sono? I surfisti. È dal 1960 che in Italia i primi surfisti hanno iniziato a cavalcare le onde italiane. Con gli anni sono aumentati sino ad arrivare ad oggi, dove la ricerca delle onde perfette si sta spostando anche al sud. Per scoprire dove, venite con noi nel nostro viaggio all’insegna del surf in Italia.

Il surf in Italia

Il surf in Italia è arrivato negli anni ’60. Arriva come un’onda anomala che dalla California si spiaggia sulle rive italiane bagnate dal mar Tirreno e il mar Ligure. Lo fa attraverso la musica dei Beach Boys e dell’influenza americana che ammalia e influenza gli usi e i costumi degli italiani. Non si sa bene se il surf arriva prima in Liguria o in Toscana, prima a Varazze o a Forte dei Marmi, quello che è certo è che il surf ha ammaliato il popolo italiano, già amante del mare, e da allora non lo ha lasciato più. Oggi i surfisti possono contare su una serie di mete italiane, o spot come dicono loro, che sono diventate famose anche a livello internazionale. Altre invece si stanno ancora scoprendo.

Dove andare a fare surf in Italia:

Liguria

Per rispondere alla domanda “dove andare a fare surf in Italia” partiamo dal nord dello stivale, lì dove pare sia arrivato per la prima volta il surf. Siamo in Liguria ed esattamente a Varazze. Qui si surfa tutto l’anno ma la stagione migliore è l‘inverno, dove il vento soffia forte e i più esperti si divertono. Da maggio a giugno invece in Liguria ci si sposta a Recco, per il Recco Surfestival. La punta di diamante della regione è però Levanto, dove le onde possono raggiungere i 4 metri d’altezza.

Toscana

Ci facciamo trascinare via dal vento e voliamo in Toscana, a Forte dei Marmi, considerata la patria del surf italiano alla pari di Varazze. Indecisioni a parte quello che è certo è che Forte dei Marmi è la tappa fissa dei surfisti italiani, un punto di ritrovo dove la maggior parte dei surfisti vengono dall’inizio dell’estate fino ad ottobre.

Lazio

A questo punto del nostro viaggio nel surf italiano non possiamo non andare in quella che è considerata la Mecca del Surf italiano: Santa Marinella, nel Lazio.

Una serie di variabili come le baie presenti, i venti e le correnti marine che si creano in questa zona sembrano dare vita all’onda perfetta per fare surf. Non a caso qui si recano i più grandi campioni di surf, sia italiani che stranieri, e c’è lo spot Banzai, conosciuto in tutto il mondo e sede di gare di surf nazionali ed internazionali.

Marche

Il mare d’inverno e d’autunno fa da sfondo alle acrobazie dei surfisti che scelgono come meta le Marche e la riviera del Conero. Qui c’è una delle location più apprezzate: Portonovo – La Torre. Visibili anche dalla torre di vedetta di epoca medievale, i surfisti sfidano il mare, cavalcando onde che possono arrivare anche ai 2 metri di altezza, 3 metri se ci spostiamo a Portonovo-Giacchetti.

Sardegna

La Sardegna invece è la regione dove si può surfare in autunno ed in primavera. Ci sono tantissimi posti in cui fare surf lungo tutta la costa dell’isola, da nord a sud, da est ad ovest ma la zona più amata è la spiaggia di Marinedda, dove si raggiungono onde anche di 4 metri, e quella di Capu Mannu, ad Oristano, dove si alza l’asticella e si raggiungono onde anche oltre i 4 metri. Ecco perché sempre più surfisti vengono in Sardegna in autunno per un vero e proprio tour all’insegna del surf. Se invece siete alle prime armi il posto ideale è Porto Ferro, ad Alghero, dove da settembre a maggio si organizzano corsi per principianti.

Sicilia e Calabria

Pare proprio che anche la Sicilia e la Calabria stiano diventando nuove mete per fare surf. Per quanto riguarda la Calabria vi riportiamo lo spot di Copa Bay a Squillace (CZ), dove durante le mareggiate si raggiungono anche onde alte 3 metri. Per quanto riguarda la Sicilia si tratta di un vero e proprio rinnovato interesse per il surf, che si pratica principalmente nella zona dell’Isola delle femmine.

Insomma se sentite forte dentro di voi il richiamo del mare ma siete in Italia, non pensate che fare surf qui sia impossibile. C’è una vera e propria tribù che si muove lungo le coste italiane che vi aspetta.


Condividi su