Taste 2022: la nuova edizione di ritorno a Firenze

Taste 2022: la nuova edizione di ritorno a Firenze

Condividi su

Dal 26 al 28 marzo torna a Firenze Taste, la più famosa manifestazione enogastronomica in Italia lanciata da Pitti Immagine.

Quest’anno si terrà alla Fortezza da Basso, per garantire favolosi giorni all’insegna del gusto in piena sicurezza, seguendo nuovamente il protocollo #SaveWithPitti. Infatti, anche lo scorso anno, per le restrizioni dovute alla pandemia, Taste si era tenuta alla Fortezza, una struttura più ampia della sua location originale, la Stazione Leopolda. In questo modo, si è potuto garantire il distanziamento per evitare nuovi assembramenti e contagi.

Pitti Immagine e la sua campagna per Taste

Quest’anno Pitti Immagine ha puntato a un tema allegro e colorato per rilanciare Taste, dandoci un piccolo anticipo su come sarà la manifestazione. Inoltre, Taste avrà una sua vetrina dedicata nella piattaforma Pitti Connect, dove sarà possibile iscriversi come espositori e visitatori, oltre a rimanere aggiornati su tutte le notizie che riguardano la manifestazione.

La parola chiave di quest’anno è “Affètto”, da intendersi come la dedizione e la cura che stanno dietro alla produzione, ma anche all’acquisto, di qualsiasi cibo. Dopotutto, mangiare è la nostra prima necessità e rappresenta un atto di amore verso noi stessi. Quindi, perché non dedicarsi in pieno alla preparazione di qualcosa che è così importante per noi? Questo è il concetto che, attraverso Taste, Pitti Immagine vuole portare in mezzo a noi.

Gli ospiti di Taste 

Taste 2022

Fonte foto: Agrodolce

A questa manifestazione saranno presenti distributori nazionali, tra cui Fattoria Suvignano, Sapori Vesuviani, Salumi Lovison, Luchino Cioccolateria Artigianale e tanti, tantissimi altri, che esalteranno la varietà della nostra cucina. In più sarà presente la stampa italiana e internazionale, oltre, ovviamente ai buyer e agli appassionati.

Sarà possibile godersi i Taste Ring, a cura di Davide Paolini, insieme a moltissime altre conferenze con chef e esperti di enogastronomia sul cibo in questi anni e su quello del futuro, con tutte le innovazioni tecnologiche a confronto.


Condividi su